jump to navigation

Klimt a Roma febbraio 17, 2018

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

La coreografica cornice della Sala delle Donne, presso il Complesso Monumentale di San Giovanni Addolorata, gioiello dell’architettura romana della seconda metà del XVII secolo recentemente riportato a nuovo splendore da un’accurata opera di restauro ospita dal 10 Febbraio al 10 Giugno 2018 la grande mostra dedicata alla vita e alle opere del padre fondatore della Secessione Viennese Gustav  Klimt (Baumgarten, 14 luglio 1862 – Vienna, 6 febbraio 1918)
Un  viaggio affascinate e onirico attraverso le più importanti opere del grande artista austriaco.
“Klimt Experience può in definitiva essere a pieno titolo considerato un format del tutto innovativo, che propone  al visitatore un percorso che è un’immersione totale, senza soluzione di continuità, in un mondo simbolico, enigmatico e sensuale, dove si realizza il trionfo di un’arte senza confini: un tributo al grande maestro viennese nell’anno in cui si celebrano i cento anni dalla sua morte”

Annunci

La festa di San Valentino febbraio 14, 2018

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags:
add a comment

La festa  di san Valentino ricorre annualmente il 14 febbraio, ed oggi è conosciuta e festeggiata in tutto il mondo.  Le sue origini risalgono probabilmente al  IV secolo per sostituire la festa pagana dei Lupercalia.
I Lupercalia erano  antichi riti pagani dedicati al dio della fertilità Luperco e si celebravano il 15 febbraio. Prevedevano festeggiamenti sfrenati ed erano apertamente in contrasto con la morale e l’idea di amore dei cristiani. In particolare il momento centrale  della festa si aveva quando le matrone romane si offrivano, spontaneamente e per strada, alle frustate di un gruppo di giovani spogli, devoti al selvatico Fauno Luperco.
Per “battezzare” la festa dell’amore, il Papa Gelasio I nel  496 d.C. decise di spostarla al giorno precedente – dedicato a San Valentino da Terni  – facendolo così  diventare  il protettore degli innamorati.

Tale tradizione fu poi diffusa dai benedettini, primi custodi della basilica dedicata al santo in Terni, attraverso i loro monasteri prima in Italia e quindi in Francia ed in Inghilterra.[8] Molte tradizioni legate al santo sono riscontrabili nei paesi in cui egli è venerato come patrono.

Ciao Italia dai suoi amici siriani febbraio 6, 2018

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

Ciao Italia dai suoi amici siriani.
I primi studenti provenienti dalla comunità monastica   di Deir  Mar  Musa in Siria sono venuti  a studiare nella nostra scuola una quindicina di anni fa  e ancora oggi abbiamo la gioia di averli con noi. Sabato scorso abbiamo visitato a Cori il monastero del SS. Salvatore dove risiede  la comunità che stanno sviluppando anche in Italia, paese  da cui proviene il loro padre fondatore Paolo Dall’Oglio che appunto in Siria, nel 1991,  con Padre Jacques Mourad  ha dato   inizio   alla comunità  religiosa di  Deir Mar Musa. Uno dei più importanti luoghi di dialogo interreligioso, in particolare tra Cristianesimo e Islam.
Stare con loro, ascoltarne i racconti è sempre una cosa che ci dà forza e speranza e per questo li ringraziamo con affetto e ammirazione

I Pink Floyd al Macro di Roma gennaio 29, 2018

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

A  50 anni dalla nascita di uno dei gruppi musicali più innovativi e influenti della storia, dal 18  gennaio   al 1 luglio arriva a Roma  dopo Londra, acclamata dalla critica, la mostra The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains.

L’esposizione  si tiene al MACRO Museo d’Arte Contemporanea di Roma di via Nizza
Dopo l’enorme successo del debutto di qualche mese fa al Victoria and Albert Museum di Londra, che ha visto la partecipazione di più di 400.000 persone, la mostra si sposta a Roma per la prima tappa internazionale.

“Il colossale allestimento del Victoria and Albert Museum di Londra, descritto dai quotidiani inglesi come “impressionante”, “un’autentica festa per i sensi” e “quasi altrettanto emozionante che ascoltare i Pink Floyd dal vivo”, è stato il più visitato di sempre nel suo genere. In esclusiva per l’Italia il MACRO ospiterà l’esposizione e lo stesso Mason ricorda che – a meno di 1 chilometro di distanza – proprio al Piper ebbe luogo uno dei primi concerti dei Pink Floyd in Italia nell’aprile del 1968. La mostra racconta quale fu il ruolo della band nel cruciale passaggio culturale dagli anni sessanta in poi. Grazie al suo approccio sperimentale – che rese il gruppo inglese esponente di spicco del movimento psichedelico che cambiò per sempre l’idea della musica in quegli anni – la band venne riconosciuta come uno dei fenomeni più importanti della scena musicale contemporanea.”

DOVE:  MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma  Via Nizza, 138

QUANDO Dal 18/01/2018 al 01/07/2018Roma Mostra The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains

La magica parola “mica” gennaio 24, 2018

Posted by Ciao Italia in Grammatica italiana.
Tags: ,
add a comment

Che significa la “magica” parola mica?
L’origine della parola è latina “mica panis” che in latino vuol dire “ briciola di pane”
Le briciole sono le parti piccolissime del pane che si trovano sul tavolo dopo aver mangiato.
“ Non ho mangiato neanche una briciola di pane” equivale a non ho mangiato pane per niente.
Nell ’italiano parlato l’avverbio “mica” ha infatti  la funzione di negazione, un classico esempio è:
Ho capito! – Non sono mica scemo! o semplicemente  – Mica sono scemo!
L’avverbio “mica” rafforza la negazione e si usa nella lingua parlata per rendere il concetto negativo più forte e colorito
Nell’italiano scritto e formale  mica non è praticamente presente

Vediamo quali sono gli usi più frequenti di questa bellissima e magica parolina italiana tanto difficile da tradurre.

1) Rafforza la negazione: Non sto mica male oppure  – Mica sto male.  Significa: –  Io non sto male
NB.  Mica segue il verbo se nella frase è presente una negazione:  – Paolo non viene mica
precede il verbo se la negazione è assente: – Mica viene Paolo

2) Serve  per esprimere un giudizio positivo. – Mica male questo ristorante! Voglio dire che questo ristorante mi piace, non è male.

3) Si usa per  esprimere un dubbio: –  Sei molto pallido, mica starai male? Significa: – Non è che per caso stai male

 

Piero Fornasetti a Palazzo Altemps gennaio 16, 2018

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
1 comment so far

In occasione della celebrazione del ventennale dell’apertura al pubblico, il Museo di Palazzo Altemps ospita fino al 6 maggio la mostra ” Citazioni pratiche. Fornasetti a Palazzo Altemps”.

Piero Fornasetti è stato un pittorescultore, decoratore d’interni, stampatore di libri d’arte, designer e creatore di oltre undicimila oggetti, di scenografie e di costumi, organizzatore d’esposizioni e iniziative a livello internazionale.
La collezione permanente di arte antica   di Palazzo Altemps si confronta con le creazioni nate dalla fantasia di questo poliedrico artista

“ Il ricco e articolato percorso storico entra in relazione con le decorazioni d’interni e gli oggetti creati da Piero Fornasetti e da suo figlio Barnaba, eclettici indagatori del quotidiano. Il loro genio fa uso del passato architettonico, archeologico e storico artistico per creare un mondo che non è mai stato.”

Palazzo nasce Altemps nasce come casa aristocratica dove hanno vissuto nel corso del tempo esponenti delle più antiche e importanti famiglie dell’aristocrazia romana.

Piazza di Sant’Apollinare, 46, 00186 Roma

“Magari” gennaio 14, 2018

Posted by Ciao Italia in Grammatica italiana.
Tags: ,
add a comment

Amici, amiche del blog di Ciao Italia lo sapevate che la famosa parola italiana  “magari” deriva dal greco “makarie” e vuol dire felice, fortunato?
Magari è certamente una delle parole più usate da noi italiani ma anche una di quelle più difficili da tradurre in un’altra lingua.
Vediamo  dunque i due usi più frequenti di questa “magica “parola

A) MAGARI esprime principalmente un desiderio
utilizzata all’inizio della frase deve essere seguita dal congiuntivo imperfetto per esprimere contemporaneità o  posteriorità e dal congiuntivo trapassato per esprimere anteriorità
1)  Magari  adesso potessi venire anch’io al cinema con voi (contemporaneità)
2) Magari domani potessi andare al mare (posteriorità)
3) Magari ieri avessi incontrato Paolo alla festa!! (anteriorità)

utilizzata da sola come esclamazione per rispondere a una domanda non ha bisogno del congiuntivo
1) Hai voglia di una birra fresca? Magari!

B) MAGARI con il significato di “forse” seguita dall’indicativo
Magari ha scritto male il numero
Magari ha la febbre

2018 anno del cibo italiano gennaio 8, 2018

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

Come tutti sanno per noi Italiani mangiare non è solo un piacere ma un atteggiamento culturale e una forma di comunicazione sociale.
Mangiare in famiglia, con gli amici ma anche con i colleghi nella pausa lavorativa è  sempre una forma di condivisione e di comunicazione
Mangiare bene è importante è parte di noi!
Perché non dedicare  dunque tutto un anno a questo aspetto cosi importante nel nostro paese?
Il 2018 è stato   proclamato l’” Anno  del cibo italiano”
Per tutto l’anno si terranno   manifestazioni, iniziative, eventi legati alla cultura e alla tradizione enogastronomica del nostro Paese anche in termini turistici. Si punterà sulla valorizzazione dei riconoscimenti Unesco legati al cibo come la dieta mediterranea, la vite ad alberello di Pantelleria, i paesaggi della Langhe Roero e Monferrato, Parma città creativa della gastronomia e all’arte del pizzaiuolo napoletano iscritta di recente. Sarà l’occasione per il sostegno alla candidatura già avviata per il Prosecco e la nuova legata all’Amatriciana.

 

Buone Feste!!! dicembre 19, 2017

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

Buon Natale e Buon Anno
Merry Christmas and Happy New Year
da tutto il gruppo di Ciao Italia
Silvia, Annamaria, Angela, Marco, Paola, Marta, Simona e tutti gli altri


I Musei Capitolini dicembre 3, 2017

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

Per tutto il mese di Dicembre apertura straordinaria ogni sabato sera  dei Musei Capitolini dalle 20.00 alle 24.00 ultimo ingresso alle ore 23.00
Costo del biglietto  1 euro


I Musei Capitolini sono considerati il museo più antico del mondo,  la   creazione di questo importante corpo museale,  infatti,    si può far risalire al 1471 quando Papa Sisto IV dona alla città una collezione di importanti bronzi provenienti dal Laterano tra i quali la celebre Lupa Capitolina  e li fa collocare nel cortile del Palazzo dei Conservatori e sulla piazza del Campidoglio
Nel corso dei secoli vari papi donarono importanti opere e intere collezioni al museo e nel 1654 l’intera raccolta viene collocata e riorganizzata   con la costruzione del Palazzo Nuovo
Durante il pontificato di Papa Clemente XII il museo viene aperto al pubblico
Nel 1734 Papa Benedetto XIV inaugura la Pinacoteca Capitolina
I lavori effettuati dopo l’Unità d’Italia  hanno portato  alla luce numerosi resti archeologici raccolti in un magazzino divenuto poi  l’Antiquarium.
Dal 1997 è aperta una sede distaccata dei Musei Capitolini nell’ex Centrale Termoelettrica Giovanni Montemartini nel quartiere Ostiense unendo così archeologia industriale e classica.
Una nuova bellissima ala è stata aggiunta nel 2005 chiamata “l’esedra di Marco Aurelio”
Una visita  a questi Musei è sicuramente una grande emozione un viaggio nel tempo alla scoperta delle origini e della storia della nostra meravigliosa città.

Informazioni

060608 tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00

@Museiincomuneroma
@museiincomune
@Museiincomuneroma