jump to navigation

La basilica di S. Clemente marzo 13, 2008

Posted by Simona in Italian, Italian conversation course, Italian language school, Italien, Italienisch Sprachschule, Italy, Rom, Rome.
trackback

Ciao, volete visitare con me una delle chiese più suggestive di Roma? Volete dimenticare per un po’ la grandiosità, l’oro, la ricchezza delle chiese barocche?

Allora la Basilica di San Clemente fa al caso vostro, seguitemi in questo piccolo viaggio nella storia millenaria di Roma.

 

basilica di San ClementeLa magia di questa basilica, dedicata a Clemente III papa di Roma (88- 97 d.C.), sta nei suoi vari livelli.

Si entra all’interno della chiesa attraverso un portico. La chiesa attuale è del XII sec. ed anche se ha subito varie modifiche nel ‘700, conserva ancora una struttura medievale.

Siamo subito colpiti dallo splendido mosaico del XII sec. “ Il trionfo della croce”che orna l’abside. Al centro della navata è disposta la Schola Cantorum (zona anticamente riservata ai cantori) anch’essa del XII sec. In questo livello si trova anche la cappella di S. Caterina dipinta da Masolino da Panicale con la collaborazione forse di Masaccio, prima del 1431, una delle prime testimonianze di pittura rinascimentale a Roma.

 

Abbandoniamo ora questo primo livello, e dopo aver pagato un biglietto di 5 € (le emozioni che vi darà la visita vi ripagheranno dei 5 € spesi) attraverso una scala ci troviamo nella basilica inferiore del 385 d.C. Questa parte della chiesa è particolarmente importante per gli affreschi del IX- XI che conservano un’antica testimonianza del volgare: la più antica forma dell’italiano. Per gli amanti dell’Europa orientale qui c’è il sepolcro di San Cirillo, l’apostolo appunto dell’Europa orientale.

 

Scendendo ancora si arriva in un Mitreo, un tempio dedicato al culto del dio Mitra, molto suggestivo, con il vestibolo, la sala con i sedili per i fedeli del dio.

Al di sotto del Mitreo è stata rinvenuta un’antica “insula” romana (così nell’antica Roma veniva chiamato un insieme di case), probabilmente di epoca pre-neroniana (periodo prima dell’imperatore Nerone).

 

Cosa vi serve ancora per sentire la magia di Roma? Delle catacombe? Qui ci sono resti anche di quelle. Il sottofondo dell’acqua che scorre? Abbiamo anche questo perché sotto la basilica nel corso dei secoli si è formato un piccolo lago.

 

Vi ho anche solo un poco incuriosito? Con le parole è difficile descrivere la bellezza e la suggestione di questo luogo, ma già da solo vale la pena di una visita a Roma: vi suggerisco quindi di venire o tornare tutti nella nostra bellissima città.

 

Ah dimenticavo di dirvi che uno dei miei studenti ultimamente mi ha detto che la basilica di S. Clemente è la terza di una lista di dieci monumenti da visitare assolutamente a Roma!!!

 

Un saluto a tutti e scrivetemi cosa pensate di questa basilica.

Simona

Annunci

Commenti»

1. Monica - marzo 13, 2008

Brava Simona, sono d’accordo con te. E’ una Basilica interessantissima e fa capire perfettamente la “stratigrafia” di questa meravigliosa e antica città.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...