jump to navigation

italian grammar :Migliora la tua grammatica con le nostre schede! dicembre 3, 2013

Posted by Ciao Italia in Grammatica italiana.
Tags:
trackback

Italian grammar sono una serie di post inseriti in grammatica italiana preparati dall’autrice del blog grazie all’esperienza acquisita nell’insegnare l’italiano agli stranieri

coniugazioniCari studenti vecchi e nuovi cominciamo da oggi un viaggio nella grammatica italiana. Nel nostro blog oltre a cultura, musica e eventi,  troverete anche schedegrammaticali in cui affronteremo vari temi della lingua italiana. Per favore se avete delle particolari esigenze non esitate a scriverci: vi risponderemo e vi accontenteremo!!!! Vi proponiamo oggi i tempi passati dell’indicativo. Passato prossimo, imperfetto, trapassato prossimo, passato remoto e trapassato remoto.

•Il Passato Prossimo si usa per:

1)       Raccontare azioni passate

Es. Ieri sono rimasta a casa tutto il giorno.

2)       Azioni passate i cui effetti si riscontrano ancora nel presente

Es. Giorgio Napolitano è nato nel 1925 a Napoli.

3)       Situazioni appena passate

Es. Luigi è appena arrivato.

• L’Imperfetto si usa per:

1)       Azioni ripetute normalmente nel passato

Es. Da bambino andavo tutte le estati al mare.

2)       Descrizione nel passato di persone, oggetti, sentimenti, fenomeni atmosferici…..

Es. Mia sorella  da piccola era molto carina, aveva dei lunghi capelli biondi ricci.

3)       Situazioni, condizioni e contesti passati

Es. Ieri sera alle 8 ero ancora bloccata nel traffico.

4)       Azioni passate contemporanee

Es. Mentre io lavoravo al computer, Francesca preparava la cena.

5)       Richieste e ordinazioni nel presente (in particolare con il verbo volere)

Es. Salve, volevo vedere quei  pantaloni di velluto, che sono in vetrina.

6)       Intenzioni o desideri espressi però in modo prudente

Es. Pensavo che Domenica prossima potevamo andare a sciare.

 •Il Passato Remoto si usa per:

1)       Azioni che riguardano un passato lontano

Es. Dante Alighieri nacque a Firenze nel 1265.

2)       Azioni che il parlante considera psicologicamente/emotivamente lontane

Es. Mio nonno morì quando io non ero ancora nata.

3)       Le favole

Es. Nel castello incantato un giorno arrivò un principe…..

4)       La letteratura

Es,La battaglia cominciò puntualmente alle 10 del mattino….(Italo Calvino “Il visconte dimezzato”)

•Il Trapassato Prossimo si usa per:

1)       Esprimere un avvenimento del passato precedente  ad un’azione passata o un fatto espressi  con l’imperfetto,  il passato prossimo o il passato remoto

Es. Quando siamo arrivati alla stazione il treno era già partito.

Es. avevate già comprato la moto quando abitavate a Roma?

Es. Siccome aveva finito di studiare si riposò.

 •Il Trapassato Remoto si usa per:

1)       Esprimere un’azione passata precedente ad un’azione passata o un fatto espressi con il passato remoto.

Es. Dopo che il pianista ebbe finito di suonare, tutti applaudirono.

NB. Il trapassato remoto è forse il tempo meno usato della lingua italiana

E’ un tempo che si usa soprattutto nella letteratura e per essere usato devono esserci all’interno della frase due condizioni: 1) la frase principale deve essere al passato remoto 2) la frase deve essere temporale (quando, dopo che, appena…)

Il nostro prossimo appuntamento grammaticale sarà con il passato remoto regolare e irregolare e i suoi usi

A presto e Buon Italiano a tutti!

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...