jump to navigation

CUCINA ITALIANA PER STRANIERI: 4° PARTE luglio 25, 2014

Posted by Ciao Italia in cucina italiana per stranieri.
Tags:
trackback

Come cuocere la pasta

pastia

1) Usare solo pentole alte e strette
• L’acqua non deve assolutamente superare i ¾ della pentola
• E’ meglio avere acqua in abbondanza, non cuocete mai la pasta in poca acqua
2) Mettere nell’acqua solo sale grosso
• Poiché non sempre si può calcolare la quantità d’acqua presente, imparate a salarla a occhio fino a quando sentirete che è sia salata un poco meno di quanto immaginate debba essere un piatto di pasta.
3) immergete la pasta non appena l’acqua comincia a bollire
 Se la immergete troppo presto diventerà gommosa. Se invece la immergete dopo che l’acqua ha bollito per un po’, il calcio presente nell’acqua si attaccherà alle pareti della pentola e potrebbe crearvi dei problemi.
4) Girarla delicatamente nella pentola
• Se cucinate gli spaghetti immergeteli in verticale aprendoli nella pentola per distanziarli tra loro e cominciate a girarli con un forchettone solo quando la parte immersa comincia ad ammorbidirsi. Poi girateli ogni minuto.
• Se cucinate pasta corta giratela con un cucchiaio di legno a base retta (non circolare) così potete meglio staccarla dal fondo. La prima girata fatela dopo mezzo minuto e poi continuate una volta ala minuto.
5) Assaggiate la pasta prima che inizi l’ultimo quarto di cottura indicato nella confezione per giudicare se va scolata prima. A volte i tempi di cottura indicati nelle confezioni sono troppo lunghi.
• Prima di scolarla assicuratevi che lo scolapasta sia sufficientemente grande, sia posto all’interno di un lavandino pulito e libero e scolatela lentamente tenendo il viso lontano.
6) Freddatela la pasta solo se squilla il telefono o se dovete preparare un piatto di pasta fredda.
7) Potete condire la pasta in due modi, o in un’insalatiera o mantecandola sul fuoco in una padella.
• Se avete deciso di mantecarla in padella ricordatevi, prima di scolarla, di riempire una tazza con l’acqua di cottura. Vi potrebbe servire mentre la mantecate, ricordatevi però di aggiungerla lentamente innaffiando la padella e solo quando e se la pasta e la salsa ne hanno bisogno perché si stanno asciugando troppo.

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...