jump to navigation

Tagliatelle al ragù? aprile 15, 2018

Posted by Ciao Italia in cucina italiana per stranieri, CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

Cari amici del blog di Ciao Italia parliamo oggi di cucina e più precisamente di quel famoso e buonissimo sugo di carne che in Italia si chiama Ragù
Quando in Italia si parla di Ragù normalmente ci si riferisce al “ragù alla bolognese”  la salsa di carne e pomodoro cotta a fuoco lento per lungo tempo, con cui si condiscono le famose tagliatelle all’uovo fatte a mano.
Le tagliatelle  al ragù sono un classico della nostra tradizione gastronomica e da sempre apprezzate in tutto il mondo:
Ma come nasce il termine “ragù”?
L’origine della parola deriva dal francese “ragout” ovvero risveglio cioè risvegliare l’appetito e indicava degli stufati di vari ingredienti cotti molto a lungo.
In Italia è diventato il sugo di carne per eccellenza.
Durante il Fascismo la parola “ragù” troppo francese è stata  come molte altre italianizzata e si usava il termine “ragutto” che però è stato presto abbandonato e dimenticato.

Annunci

Concordanza dei tempi dell’indicativo (1) ottobre 8, 2017

Posted by Ciao Italia in Grammatica italiana.
Tags: ,
add a comment

Ecco lo schema della concordanza dei tempi dell’indicativo se la frase principale è al presente

Risultati immagini per concordanza dei tempi indicativo

Pronomi diretti (prima parte) marzo 26, 2017

Posted by Ciao Italia in Grammatica italiana.
Tags: ,
add a comment

I pronomi diretti sostituiscono cose, persone o animali.

Rispondono alla domanda “chi, che cosa” e hanno la funzione di complemento oggetto (accusativo)

Ecco la tabella

mi me
ti te
lo lui
la lei
ci noi
vi voi
li/le loro

n.b i pronomi diretti si possono usare solo con i verbi transitivi (verbi che hanno un complemento oggetto)

Normalmente si usano i pronomi del primo tipo mi, ti…. (chiamati tecnicamente atoni). In un’altra occasione vedremo come e quando usare le altre forme

Come per i pronomi indiretti il pronome normalmente precede il verbo

COME SI USANO?

  1. Mi passi a prendere? Si ti passo a prendere alle settembre

Quando ci chiami? Vi chiamo dopo pranzo

Signora quando mi chiama? La chiamo più tardi professore (forma di cortesia)

Dove compri i libri di inglese? Li compro in una libreria del centro

 

 

La festa dell’Immacolata dicembre 8, 2016

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

untitled-png-2016Questa festa religiosa venne proclamata nel 1854 da Papa Pio IX In tutta Italia è un giorno festivo e possiamo dire che apre le porte alle feste di Natale.
I negozi sono tutti aperti nel centro e nelle periferie delle città per gli   acquisti dei regali di Natale.
A Roma poi la festa ha come protagonista il Papa che si reca a Piazza Mignanelli per mettere con l’aiuto dei Vigili del Fuoco una corona sulla statua della Vergine  Maria.
Un’occasione per  vedere e ascoltare Papa Bergoglio, il vescovo di Roma che ogni giorno si dimostra vicino alla nostra città.
Per tradizione a Roma da questo giorno in poi si possono preparare nelle case alberi di Natale e presepi che rimarranno a fare festa fino al sei gennaio giorno dell’Epifania.

Leggi un libro dicembre 8, 2016

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

2016-12-04-photo-00000035

Il calendario gregoriano ottobre 4, 2016

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

untitled-png333Il 4 Ottobre 1582 Papa Gregorio XIII introduce il calendario che prende il suo nome ovvero Calendario Gregoriano.
Questo calendario è una modifica del precedente calendario giuliano ed è il calendario ufficiale della maggior parte dei paesi del mondo occidentale

Si tratta di un calendario basato sull’anno solare, cioè sul ciclo delle stagioni.
L’anno è composto di 12 mesi con durate diverse (da 28 a 31 giorni) per un totale di 365 o 366 giorni: l’anno di 366 giorni è detto anno bisestile. Tale ripetizione avviene ogni quattro anni, con alcune eccezioni.

Villa Aldovrandini giugno 21, 2016

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

260px-Monti_-_Villa_Aldobrandini_PA220361Situata in prossimità della piazza del Quirinale, la villa, dal 1926 proprietà dello Stato, si presenta come un giardino pensile, racchiuso da muraglioni, in prossimità di via Nazionale e via Quattro Novembre.
Vi si accede da una via laterale, via Mazzarino, attraverso una ripida scalinata che si inerpica tra ruderi antichi della fine del I secolo.
L’apertura di via Nazionale, realizzata dopo il 1870 in seguito all’avvento di Roma Capitale, comportò la drastica riduzione delle estese proprietà della villa, (che con i suoi orti arrivava in prossimità del Casino Pallavicini-Rospigliosi accanto alla piazza del Quirinale) riducendo il territorio alle dimensioni attuali. Nel secolo scorso il palazzo e parte del giardino, furono assegnati all’Istituto Internazionale per l’Unificazione del Diritto Privato.

images_009Informazioni pratiche

Indirizzo

Via Mazzarino, 11

Orario

22 aprile 2016: apertura al pubblico dopo i lavori di ristrutturazione
orari: dalle 7.00 al tramonto
Come arrivare:  bus H,40,60,64,70,117,170, metro A fermata Repubblica
Alla villa si accede solo tramite scale

Da conoscente ad amico aprile 3, 2016

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

community-988898__180DA CONOSCENTE AD AMICO

Vediamo oggi come evitare fraintendimenti nella lingua italiana quando si vuole dire quanto siamo legati/vicini ad una persona.

Quando diciamo di CONOSCERE una persona significa che sappiamo chi è e cosa fa. Però bisogna fare attenzione poiché a volte chi ascolta potrebbe non capire se oltre a conoscerla l’abbiamo anche frequentata o la frequentiamo: se insomma ci è capitato di parlarci qualche volta.
COME EVITARE QUESTO FRAINTENDIMENTO?
Quando ci domandano “Conosci Giorgio Rossi? “Nella risposta è sempre meglio aggiungere: “Certo lo conosco perché ho letto un suo libro” oppure “Certo lo conosco perché è stato un mio collega di lavoro” oppure “Certo lo conosco, siamo persino amici”
Insomma, dietro lo conosco ci possono essere tanti significati quindi aiutiamo chi ci fa la domanda a capire il tipo di conoscenza che ci lega ad un persona.
Come sapete gli italiani solo un popolo latino e talvolta usano con una certa facilità/superficialità la parola AMICO quando parlano di una persona con la quale vogliono per esempio mettervi in contatto.
Può succedere che un loro collega, un compagno di scuola, il loro avvocato, medico o commercialista dicano che è un loro amico.  A questo punto se ci interessa sapere se esagera o se dice la verità POTREMMO FARE DELLE DOMANDE DIPLOMATICHE/DELICATE, PER CAPIRE DA COME RISPONDERA’ SE SONO DAVVERO AMICI.
Ad esempio possiamo domandare: “Quando lo sento o lo vedo, posso dirgli che telefono da parte del suo amico Francesco?” oppure “E’ bello avere degli amici, sei molto fortunato!” “Vi vedete spesso?”.
Insomma indagate con delicatezza ma senza sentirvi in colpa perché noi italiani purtroppo siamo fatti così: a volte esageriamo perché abbiamo il cuore grande!

Correggio e Parmigianino marzo 16, 2016

Posted by Ciao Italia in CURIOSITA' PER STRANIERI CHE STUDIANO L'ITALIANO.
Tags: ,
add a comment

untitledCorreggio e Parmigianino. Arte a Parma nel Cinquecento
Si è aperta alle Scuderie del Quirinale una mostra dedicata a due grandi pittori del Rinascimento italiano Antonio Allegri detto il Correggio  (1489-1534) e Francesco Mazzola detto Il  Parmigianino (1503-1540). Grazie al formidabile talento di questi due artisti, la città di Parma divenne all’inizio del XVI secolo un centro artistico in grado di competere a pieno titolo con le grandi capitali dell’arte italiana come Roma, Firenze e Venezia. Del Correggio si potranno ammirare capolavori come la Madonna Barrymore (Washington, National Gallery of Art), il Ritratto di dama (San Pietroburgo, Museo Statale dell’Ermitage), Il martirio di Quattro santi (Parma, Galleria Nazionale); Noli me tangere (Madrid, Museo del Prado), La Scuola di Amore (Londra, National Gallery); Danae (Roma, Galleria Borghese). Del Parmigianino saranno esposti capolavori come Pala di Bardi, prima opera realizzata dall’artista all’età di sedici anni, il monumentale San Rocco dipinto per la Basilica di San Petronio a Bologna, la Conversione di Saulo (Vienna, Kunsthistorisches Museum); la Madonna di San Zaccaria (Firenze, Gallerie degli Uffizi); la celeberrima Schiava turca della Galleria Nazionale di Parma e la cosiddetta “Antea“, tra i ritratti più sofisticati e misteriosi di tutto il Cinquecento.
Scuderie del Quirinale    www.scuderiequirinale.it
BigliettiIntero € 12,00Ridotto € 9,50
Ridotto 7-18 anni € 6,00
Ingresso gratuito fino ai 6 anni –

Il programma culturale dal 14 al 31 Marzo marzo 13, 2016

Posted by Ciao Italia in LINGUA E CULTURA ITALIANA PER STRANIERI.
Tags: ,
add a comment

MERCOLEDÌ 16 MARZO – ore 15:00

FILM “Io ballo da sola” dei Bernardo Bertolucci– GRATUITO

SABATO 19 MARZO – ore 10:00

VISITA GUIDATA di MATTEO “Quartiere moderno Eur” € 8/13 (dipende dal numero di iscrizioni)

DOMENICA 20 MARZO – ore 11:00

CUCINIAMO E MANGIAMO INSIEME a casa di NICOLO’

Lezione amatoriale con pranzo completo € 30,00 / 40,00 (dipende dal numero di iscrizioni)

******

MERCOLEDÌ 23 MARZO – ore 13:30

PRANZIAMO insieme in un ristorante nel quartiere. € 10

FILM “La finestra di fronte” di Ferzan Ozpetek – GRATUITO

GIOVEDI’ 24 MARZO – ore 15:00

PRENOTAZIONE DELLA GALLERIA BORGHESE. Durata: 2 ore. € 8,50 / 13,00

SABATO 26 MARZO – ore 10:00

VISITA GUIDATA con MATTEO “Teatro Marcello-Ghetto-Santa Cecilia” € 8/13 (dipende dal numero di iscrizioni)

******

MERCOLEDÌ 30 MARZO – ore 15:00

FILM “La vita è bella” di Roberto Benigni – GRATUITO

VENERDI’ 31 MARZO – ore 15:00

VISITA GUIDATA con MATTEO “Quartiere degli ARTISTI Ostiense e Street ART” € 8/13 (dipende dal numero di iscrizioni)